Specie aliene: attenti al pesce Palla!

Chi poteva immaginare che uno degli animali più buffi e simpatici del pianeta potesse rappresentare un pericolo così grande da smuovere istituti di ricerca e ministeri italiani?

Specie aliene non sempre benvenute…

Ebbene si, il pesce palla, con quella sua aria impaurita e i movimenti goffi si piazza tra i primi posti in una ipotetica classifica degli “Animali più pericolosi”.

Perché? Perché i Tetradointidae (nome scientifico della famiglia dei pesci palla) sono in grado di accumulare la tetrodotossina (TTX) una delle neurotossine più potenti al mondo che blocca il sistema muscolare e, in casi estremi, può portare alla paralisi respiratoria e quindi morte. Non tutti i pesci palla sono velenosi, la tossicità varia con le stagioni, molto probabilmente aumenta con l’età la località di pesca o altro.

Quindi, come facciamo a essere sicuri che non verremo avvelenati?
Semplice:

Non mangiate quel pesce!

Di seguito una scheda informativa redatta dall’ISPRA sul riconoscimento del pesce palla e comportamenti da seguire.

Scheda ISPRA sul pesce palla: riconoscimento e pericoli
Scheda ISPRA sul pesce palla: riconoscimento e pericoli

“Ma il pesce Palla vive nelle nostre acque?”

Tecnicamente non è una specie del Mediterraneo ma di mari tropicali come il Mar rosso. Praticamente da qualche anno esemplari di Lagocephalus sceleratus (pesce palla maculato) vengono ritrovati nel pescato di alcune zone del sud, anche in Italia. Il pesce palla fa parte di quelle specie aliene che entrano nei nostri mari attraverso diversi canali: fughe da acquari o vasche di acquacoltura, trasporto sulle chiglie delle navi o acque di sentina. Nel caso del pesce palla il suo ingresso in Mediterraneo può essere imputato al canale di Suez. Attraverso questo canale artificiale che collega il “Mare Nostrum” al Mar Rosso, ogni anno migliaia di animali viaggiano verso il nostro mare (e viceversa). La maggior parte di loro però non trova le condizioni adatte e muore. A causa dell’aumento delle temperature delle acque, il Mediterraneo è sempre più “tropicale” e area adatta ad alcuni animali e vegetali esotici che fanno una vera e propria “invasione aliena” danneggiando il nostro ecosistema.

Curiosità dal mondo

In Italia, come nel resto d’Europa è vietata la vendita del pesce palla per ovvi motivi. In Giappone invece il sashimi di fugu (nome locale del palla) fa parte dei piatti più ricercati e costosi nei menu. Per cucinarlo ed evitare conseguenze mortali, gli chef devono essere in possesso di una particolare licenza e rappresentano un piccolo gruppo elitario specializzato in quest’arte, in grado di eliminare gli organi contenenti il veleno e di lasciarne una quantità infinitesima per provocare una sensazione di torpore su lingua e palato in chi lo mangia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close