Torta Margherita: per un cake design all’italiana…

… quando cucinate per i bambini “the simple, the better”, cioè la semplicità vince su tutto: cosa c’è di meglio di una bella Torta Margherita?

Post estivo, all’insegna dei mille impegni con i bambini piccoli, a cui si aggiunge anche un compleanno. Quale torta scegliere? Dato che l’unico dolce che sembra mettere tutti d’accordo è il ciambellone e simili, quest’anno ho optato per una “lineare” classico della pasticceria italiana, una spugna ben lievitata e non troppo dolce, tipo uova-latte-fiordifarina: la torta Margherita.

Torta Margherita, dose per 25 persone

Ecco la dose doppia, perfetta per una festa di compleanno. L’ho rivista in base a precedenti varianti: senza burro e con il trucco della nonna!

  • 6 uova
  • 220 g zucchero
  • 220 g fior di farina (farina bianca 00 BIO)
  • 220 g maizena
  • 25 g lievito per dolci
  • 1 limone (succo + buccia grattugiata)
  • 70 ml olio di semi di girasole BIO (sconsiglio l’olio EVO perché troppo forte)
  • 150 ml latte intero d’alpeggio
  • un pizzico di sale (il segreto del gusto perfetto: un pizzico di sale nelle torte, un pizzico di zucchero nei sughi…)

Il segreto per una torta perfetta?

La torta Margherita deve essere montata con grande cura: vi consiglio quindi di verificare e pesare prima tutti gli ingredienti. Io ho anche setacciato farina e lievito prima di iniziare la preparazione.

Le fasi della preparazione:

  1. montare gli albumi: aggiungete un pizzico di sale, poi iniziate a sbattere, infine aggiungete metà dello zucchero e continuate fino ad avere una neve ben ferma

  2. montate la base con i tuorli: sbattete bene tuorli + zucchero rimasto

  3. aggiungete pian piano alla base di tuorli: la farina setacciata con il lievito + la scorza grattugiata del limone, alternata ai liquidi (latte, olio e succo di limone), con moto continuo e fino a completo assorbimento

  4. unire infine alla base, gli albumi montati a neve: mescolate con movimenti lenti dal basso verso l’alto, per non smontare il tutto.

  5. prendete lo stampo (n.2 tondi da 18cm o un tegame rettangolare grande, tipo arrosto) e mettetevi della carta forno bagnata e strizzata; versatevi l’impasto e cuocete in forno caldo 200° per circa 20′

Inutile dire che gli ingredienti fanno la differenza, sopratutto in ricette con pochi semplici elementi.

Cake design all’italiana

Non ho mai organizzato corsi di cake design perché li ho sempre ritenuti superflui.

Se non siete mamme in cerca di una nuova professione (ed in tal caso un corso professionale è la scelta giusta), vi consiglio semplicemente di dare sfogo alla vostra fantasia, pur basandovi su pochi semplici ingredienti.

Evitate il troppo dolce e troppo unto.

La cucina italiana si distingue per leggerezza e sapidità degli ingredienti. Usiamoli con criterio. Ecco come fare una torta buona ma d’effetto:

  • una base di Torta Margherita

  • cioccolato bianco

  • pasta da zucchero di vari colori

  • piccoli giocattoli

Anche qui, in breve, le fasi della preparazione:

  1. preparate la torta Margherita e fate freddare

  2. sciogliete il cioccolato bianco a bagnomaria e spalmatelo sula torta, sopratutto per livellare la parte superiore. Fate raffreddare bene in frigo.

  3. stendete la pasta da zucchero che sarà la base del disegno in una sfoglia sottilissima, aiutandovi con mattarello e zucchero a velo. srotolatela sulla torta Margherita, coprendola.

  4. preparate a parte le decorazioni (foglie, fiori, lettere o quant’altro): possono essere più spesse, chi non gradirà le potrà semplicemente rimuovere dalla fetta). Applicatele con cura sulla torta, tagliando via ai bordi la pasta di zucchero in eccesso.

  5. sistemate sulla torta i giocattoli “a tema”: macchinine, animali o altro. Perché impazzire in sculture di dubbia riuscita, quando possiamo mettere elementi ludici e resistenti al tempo?

Fatto! Voi direte: torta asciutta? Vi assicuro che i bambini ne vanno pazzi!

Potete però impiattare ciascuna fetta con un po’ di crema pasticcera al limone o cannella o, per i più grandi, con una crema al mascarpone e rhum.

Ma per le ricette delle creme di famiglia dovete pazientare ancora un po’…..

A presto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close